Trento - Sfilata gioiosa dei carri del carnevale 2006

 

INDICE PRINCIPALE TRENTO ENIO HOME PAGE 2006 CARNEVALE A MEANO

 

 25 febbraio 2006 Piazza Duomo a Trento, Si dia inizio alla sfilata

 

 

Io, come del resto faccio da un paio d'anni, sono in prima fila oggi per l'annuale sfilata dei carri di Carnevale a Trento. Come me ci sono altre centinaia di persone per godere di questo bellissimo evento. E', secondo le previsioni, una bellissima sfilata di tredici carri che con il loro essere ci fanno compiere un viaggio dalla preistoria, fino al tempo dei pirati, passando per i faraoni, fino ad arrivare al magico Far West. Una bellissima festa allietata da danze in costume e dai colori degli stessi condite d'ironia con fatti di attualità come la psicosi aviaria di questi giorni, la dipendenza dal telefonino e la più seria faccenda tipicamente locale dell'inceneritore di Ischia Podetti che ci procura tanta, ma tanta apprensione per il nostro futuro e per la salute nostra e dei nostri figli. Questo e tanto altro ha offerto la sfilata dei carri di questo carnevale a Trento. Il pubblico accorso in piazza, ha seguito senz'altro divertito la sfilata, che partendo da via Belenzani, facendo un giro intorno alla fontana del Nettuno  proseguiva la sua corsa lungo le vie del centro per terminare con la premiazione sempre in piazza Duomo. Nonostante il maltempo dei giorni scorsi e una leggera pioggerellina che ha fatto mancare l'apporto alla sfilata, del quattordicesimo carro, quello di Mattarello, nulla hanno potuto contro gli appassionati, accorsi in massa per abbellire con la loro presenza questa terza manifestazione. La giuria, che non mi trova affatto d'accordo, dopo un attenta valutazione, ha decretato vincitore il carro del Gruppo Amici di Caldonazzo: "Caldonazzo Stones"che ha riportato le vie di Trento nella preistoria grazie al loro carro sui Flinstones Un carro curato nei minimi particolari che ha saputo coinvolgere gli spettatori, imponendo la casa di Wilma e Fred con a fianco un simpatico e motorizzato dinosauro "Dino", e Barney e Betty sulla mitica macchina preistorica, resa famosa dal cartone animato. Al secondo posto si è classificato il carro intitolato "L'allegra Brigata del Far West" creato dall'oratorio di Pressano. L'allegra carovana di Pressano Country era trainata da due cavalli in cartapesta, con giovani danzatori in costume a creare un'atmosfera western, divertendo il pubblico con la  loro semplicità. Terzo è arrivato il carro più importante della sfilata, quello dei: "I Pirati dei Campregheri". Trattavasi di un enorme galeone con tanto di cannone e albero maestro guidato da pirati, il cannone ogni tanto mandava qualche assordante bordata.

 

 

 Carro ecologico - Inceneritore di Foppa Pedretti, l'incubo dei trentini

 

 

Questi i carri più curati poi a seguire tutti gli altri, ma non per questo, meno divertenti. Immancabile quello dedicato all'inceneritore di Ichia Podetti, creato dal Comitato Carnevale di San Michele, diventato un "Hotel a 5 stelle" con un particolare centro benessere, una speciale canna fumaria dotata di polemico pensiero: " mi fanno bruciare le immondizie perchè non sanno dove metterle per dare lavoro a medici e pompe funebri", la natura avvizzita dai gas inquinanti e, dulcis in fundo, le caricature in cartapesta del Sindaco Pacher e del Governatore Dellai, che sdraiati sul carro si godono lo spettacolo. Originale anche il carro dell'oratorio Don Bosco di Gardolo, dedicato, con ironia, alla psicosi che sta accompagnando in tutto il mondo la sindrome dell'aviaria. Il carro denominato "Cicchen Fast Food" con polli in gabbia e l'ironica, ma spaventosa minaccia: " i polli pazzi vi invaderanno". Un modo simpatico per sdrammatizzare sui vizi che diventano in qualche modo ossessioni è anche quello del Coro di Mattarello che ha creato un carro dedicato alla telefono-mania. Un enorme telefono con antenne paraboliche gigantesche, numeri utili appiccicati un po dappertutto, squilli per informazioni e quant'altro. Scontato un grande appello a smetterla con questa
 

 

     

 

 

prigionia dal telefonino: "il telefono è la tua voce, tasi!". Tra l'entusiasmo di grandi e piccini, coriandoli e maschere è continuata la sfilata dei carri per un'oretta circa. Carri simpatici e divertenti come quello della "Capanna dei Masai" del gruppo di Pressano che ha riportato un pò di savana nel centro storico, oppure il "Saloon a Lavis" dell'associazione giovani di Lavis che è passato cantando e ballando offrendo non Rum ma the caldo. Una menzione va anche al carro "L'antico Egitto" con un codazzo di Egiziani in costume e un sarcofago su ruote. Tutto si è svolto regolarmente e secondo le previsioni, nonostante il tempo un pò incerto.

@enio


 

SLIDE DEL  CARNEVALE A TRENTO

 

INDICE PRINCIPALE TRENTO ENIO HOME PAGE 2006 CARNEVALE A MEANO